Impianti geotermici: a cosa servono e quali vantaggi offrono?

Impianti geotermici: a cosa servono e quali vantaggi offrono?

Gli impianti geotermici sono fondamentali per coloro che vogliono rinfrescare la propria casa durante i periodi più caldi dell’anno. Possono essere utilizzati anche in inverno, per catturare il calore naturale e riversarlo in casa, riscaldando l’ambiente domestico. Infatti, grazie a un impianto del genere, è possibile abbattere il calore e l’afa durante l’estate e allo stesso tempo eliminare l’umidità e il freddo durante l’inverno.

Gli impianti geotermici permettono di creare un ambiente rilassante e comodo nel quale svolgere diverse attività senza stress. Tuttavia, non tutti conoscono cos’è un impianto geotermico, come funziona e quali sono i vantaggi che offre. Ecco tutto quello che occorre sapere al riguardo. 

Impianti geotermici: cosa sono?

Come prima cosa, occorre comprendere cosa sono gli impianti geotermici e a cosa servono. Ebbene, il loro funzionamento è diverso dai soliti sistemi utilizzati in casa per rinfrescarsi. 

Nel dettaglio, un impianto geotermico è in grado di sfruttare il calore naturale che si crea nel sottosuolo. Questo sistema serve anche per riuscire a far ottenere all’abitazione acqua calda da utilizzare nei periodi più freddi. 

In pratica, un impianto di questo genere assorbe il calore dal sottosuolo attraverso un complicato intreccio di tubi e pompe. Dal sottosuolo, il calore viene trasportato sin all’interno della casa e viene utilizzato per far diventare le stanze calde e accoglienti. La situazione appena descritta si svolge al contrario in estate. 

In tal caso, l’aria fredda viene catturata dall’impianto che la trasporta fino al sottosuolo. Così facendo, il calore scompare dall’abitazione e si può avere un clima ideale durante i mesi più torridi

Il componente centrale che fa funzionare l’intero impianto è la cosiddetta pompa di calore. Senza entrare troppo nei tecnicismi, bisogna sapere che la pompa di calore viene usata anche dai comunissimi condizionatori che si trovano in qualsiasi abitazione o ufficio. Tuttavia, la differenza sta nel fatto che i condizionatori usano l’aria esterna per funzionare, mentre gli impianti geotermici approfittano di quella che si trova nel sottosuolo. 

Inoltre, un impianto geotermico funziona indipendentemente dalle condizioni climatiche esterne. Questo perché l’aria usata si trova a una certa profondità del sottosuolo dove mantiene una temperatura costante e solitamente fredda anche se varia a seconda del gradiente geotermico

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi degli impianti geotermici? 

A questo punto, qualcuno potrebbe volerne sapere di più in merito agli impianti geotermici. In effetti, tali sistemi sono davvero interessanti e possono portare numerosi vantaggi a case o uffici che ne fanno uso. 

Ad esempio, tra i vantaggi più importanti c’è il risparmio sui consumi. Infatti, un impianto di questo genere consuma solo energia elettrica a causa di un compressore contenuto all’interno di una pompa di calore. Volendo, questa spesa può essere resa ancora più bassa se a un impianto geotermico si associa un sistema di pannelli fotovoltaici in grado di produrre energia grazie ai raggi solari. 

Inoltre, la resa di un impianto geotermico è costante in tutti i periodi dell’anno. Questo significa che si può usare questo sistema senza limitazioni e si può trarre sempre beneficio da esso. 

Da evidenziare anche come i costi di manutenzione sono notevolmente inferiori rispetto a sistemi di riscaldamento o raffreddamento comunemente utilizzati oggi. Infine, tra i vantaggi importanti bisogna anche considerare il valore ecosostenibile di un impianto geotermico. Tale sistema non rilascia emissioni pericolose per l’ambiente ma lo rispetta. 

Dunque, si può dire che gli impianti geotermici siano perfetti e privi di difetti? Ovviamente no. Ci sono alcuni svantaggi da considerare. In primo luogo, i costi per la prima installazione sono importanti e occorre avere un buon budget alle spalle per sostenerli. Inoltre, i costi possono aumentare non solo per l’installazione ma anche per eventuali permessi da richiedere per poter procedere con la realizzazione dell’impianto. 

Come ultimo svantaggio poi, occorre pensare che tale soluzione non si sposa al meglio con gli impianti di distribuzione tradizionali. Al contrario è perfetto con i sistemi di distribuzione a bassa temperatura. 

In ultima analisi, valutare questi aspetti, dunque i pro e contro, degli impianti geotermici è essenziale e non deve essere sottovalutato.

Chi scegliere per installare un impianto geotermico?

La risposta è semplice: è fondamentale puntare su professionisti del settore. Per una scelta intelligente e sicura si può optare per l’azienda Geonovis. Quest’ultima è attiva da anni nel settore e possiede qualità come professionalità, serietà e rapidità nei lavori. Gli addetti Geonovis possono guidarti passo dopo passo e farti scegliere l’impianto geotermico che fa al caso tuo. In definitiva, se hai deciso di procedere in questa direzione, dai un’occhiata al sito www.geonovis.com e contatta l’azienda per avere un primo preventivo.

Comments

comments