Scuola e immigrati: una classe tutta di stranieri a Bologna

Scuola e immigrati: una classe tutta di stranieri a Bologna

 

Spesso si è chiesto alla scuola italiana di avere capacità di integrazioni non indifferenti riguardanti il fenomeno degli immigrati, la scuola italiana attualmente riesce a esprimere una grande diversità al suo interno.

Sai quanto puoi risparmiare sulla tua assicurazione auto?
Oggi puoi in 1 minuto confrontare rapidamente tante assicurazioni e trovare la meno cara!

Sostieni Report e Milena Gabanelli. Fai MI PIACE e segnala ai tuoi amici!

Infatti rispetto al passato, oggi gli alunni stranieri, magari appartenenti ad altre nazionalità sono molti di più, per questo motivo diventa anche più complessa la gestione legata alle attività che nella scuola vengono fatte.

Mettere insieme alunni italiani e alunni provenienti da altri paesi può avere un duplice effetto, da una parte può certamente favorire quelli che sono i meccanismi di integrazione che si possono mettere in atto per includere realtà diverse.

Dall’altra emerge una evidente e poco gestibile difficoltà, alunni che provengono da paesi differenti e che magari non conoscono la lingua italiana, possono avere delle difficoltà di apprendimento notevoli e fare fatica.

Nello stesso tempo, docenti che fino a questo momento erano abituati ad affrontare i programmi scolastici con studenti italiani, si trovano improvvisamente a gestire realtà tra di loro molto diverse e livelli di apprendimento diversi.

Sai quanto puoi risparmiare sulla tua assicurazione auto?
Oggi puoi in 1 minuto confrontare rapidamente tante assicurazioni e trovare la meno cara!

Sostieni Report e Milena Gabanelli. Fai MI PIACE e segnala ai tuoi amici!

Il risultato è una doppia fatica, quella di seguire i ragazzi che hanno evidenti difficoltà nella comprensione della lingua italiana e dall’altra cercare di portare avanti programmi scolastici che richiedono un grande impegno.

Da Bologna arriva una notizia che di fatto sovverte quello che fino a questo momento è stato fatto, cercando di includere nella classi composte da italiani, quanti più studenti immigrati possibili, per creare le basi di una integrazione autentica.

L’Istituto Besta di Bologna da questo punto di vista sta invece sperimentando una realtà completamente diversa, quest’anno all’Istituto Besta si è partiti con una classe prima in più, una classe sperimentale nella quale ci sono solo alunni stranieri.

La decisione ha scatenato delle reazioni, lo stesso Consiglio d’Istituto della scuola ha inoltrato una lettera al Coordinamento dei Consigli, mettendo in serio dubbio una metodologia didattica basata su una separazione così netta tra alunni italiani e stranieri.

Sai quanto puoi risparmiare sulla tua assicurazione auto?
Oggi puoi in 1 minuto confrontare rapidamente tante assicurazioni e trovare la meno cara!

Sostieni Report e Milena Gabanelli. Fai MI PIACE e segnala ai tuoi amici!

Comments

comments