Ottavo censimento dell’industria lapidea del comprensorio Apuo-Versiliese

Ottavo censimento dell’industria lapidea del comprensorio Apuo-Versiliese


L’Internazionale Marmi e Macchine ha iniziato, in collaborazione con il Polo Pietre Toscane e con il patrocinio dell’assessorato alle attività produttive, lavoro e formazione della Regione Toscana, l’8° censimento delle aziende del distretto lapideo Apuo-Versiliese.

Come per il passato l’attività di rilevazione sarà effettuata tramite un questionario inviato per posta elettronica alle aziende che, dal registro delle imprese delle Camere di Commercio, risultano operative nell’ambito del settore lapideo per codice attività (Ateco) e con sede legale nelle province di Massa-Carrara, Lucca e La Spezia.

Le aziende potranno scegliere fra diverse soluzioni per la compilazione del questionario: direttamente on-line oppure in formato cartaceo da consegnare agli Uffici di IMM. Sarà possibile, a richiesta, la compilazione tramite intervista telefonica o con il supporto di rilevatori inviati appositamente.

Il documento è stato inviato a tutte le aziende interessate utilizzando i data base ufficiali delle Camere di Commercio e le Aziende che, per motivi diversi, non riceveranno il questionario potranno comunicarlo all’indirizzo di posta elettronica stats@immcarrara.it  o contattare gli Uffici dell’IMM al numero 0585-787963 per essere immediatamente inserite negli elenchi ufficiali.

Scopo dell’iniziativa è quello di censire le aziende del distretto raccogliendo informazioni utili non solo sulle caratteristiche produttive ma anche per individuare adeguate politiche e azioni di sviluppo.

Nel documento, infatti, sono previste domande e valutazioni che riguardano l’attività di innovazione dell’azienda, l’accesso a finanziamenti pubblici per la ricerca ma anche reperibilità di manodopera qualificata.

Il censimento diventa così strumento per l’IMM per contribuire, attraverso la conoscenza delle problematiche e delle dinamiche in atto, strumento utile per contribuire ad orientare la programmazione delle politiche economiche a livello istituzionale. “Ci auguriamo e ci aspettiamo un’alta partecipazione da parte delle aziende come per il passato – ha sottolineato il Presidente di IMM Giorgio Bianchini presentando l’iniziativa – perché i nostri imprenditori si sono sempre dimostrati interlocutori attivi e attenti facendo spesso emergere problematiche e esigenze che non sarebbero state individuate con altri strumenti”.

Comments

comments