Foxconn: scontri tra dipendenti, fabbrica chiusa

Foxconn: scontri tra dipendenti, fabbrica chiusa

La Foxconn di Taiyuan oggi rimarrà chiusa per decisione dei suoi dirigenti. Alla base della decisione, gli scontri che ieri sera che hanno interessato circa 2000 dipendenti. L’intento è quello di far calmare le acque, dopo momenti di viva tensione. Ricordiamo che la Foxconn produce e assembla pezzi per i prodotti Apple ed è da un po’ sotto la lente di osservazione per suicidi sospetti e accuse di sfruttamento. Ieri sera, nei dormitori, sarebbe scoppiata una rissa che la polizia è riuscita a sedare solo alle 3 del mattino. La Foxconn è attualmente impegnata nella realizzazione e nell’assemblaggio dei pezzi per l’iPhone 5, uscito da due settimane e presentato proprio in questi giorni negli store di tutto il mondo.

Comments

comments