Come calcolare la pensione

Come calcolare la pensione

 

Tra riforme e manovre economiche, la situazione pensioni in Italia diventa sempre più un tasto delicato poiché alla fine dei conti chi ci va a rimettere è sempre il lavoratore, sia dal punto di vista dell’età in cui andrà in pensione che dell’importo che percepirà.
Questi sono i dilemmi più frequenti per gli italiani che sono sempre più indecisi se affidarsi a fondi pensionistici o sperare in una nuova e migliore riforma delle pensioni.
Per prendere questa decisione potrebbe essere molto utile sapere quanto andremo a percepire una volta in pensione. Ma come si fa a fare il calcolo della pensione?
Al giorno d’oggi sono disponibili numerosi tools utili ad ottenere una stima approssimativa di quanto sarà l’ammontare del nostro assegno pensionistico.
Ma da un po’ possiamo usufruire di un ottimo strumento presente già in molti paesi europei e che breve sarà ultimato in tutto e per tutto: la busta arancione.
Questo tool, al quale stanno lavorando da tempo Inps, Ministero del lavoro e Adepp, è fatto di tre elementi essenziali:
Estratto Conto Integrato (ECI): già disponibile dal mese di maggio di quest’anno, consente di venire a conoscenza, e di conseguenza di tenere sotto controllo, tutti i contributi che un lavoratore ha versato nei suoi anni di lavoro. Questo è già un ottimo dato per il calcolo della nostra pensione.
Calcolatore della Pensione: usufruibile già dallo scorso aprile, è proprio lo strumento che ci serve ovvero quello che ci dà una stima dell’età in cui andremo in pensione e dell’importo percepito.
Simulatore della Pensione: questo tool è al momento l’unica parte mancante della busta arancione, difatti sarà ultima entro la fine del 2013. Pensato per i lavoratori più giovani sarà uno strumento completo e con diverse variabili.
Ovviamente i dati rilevati da questi strumenti sono sempre da prendere con le pinze e questo a causa delle numerose variazioni che continuano a esser fatte sul nostro sistema pensionistico.

 

Comments

comments